Spread the love

VIDEO CON SOTTOTITOLI IN CINESE

 

Brano ispirato alla vicenda dello’”Stupro di Nanchino” avvenuto in Cina nel 1937 da parte dei Giapponesi che invasero la Cina e conquistata Nanchino, allora Capitale, commisero uno più atroci crimini della storia contro donne, vecchi e bambini. La canzone vuole prendere come esempio e come ispirazione questa storia per ricordare tutte le donne vittime delle violenze e i civili vittime delle guerre, oltrechè cercare di far conoscere al mondo uno dei più tragici Olocausti dimenticati della nostra storia. Abbiamo deciso di dare forza e nuovo slancio al progetto “neve diventeremo” con una canzone significativa infatti  abbiamo verificato  che la musica accompagnata alla narrazione dei fatti coinvolge in maniera piu’ forte, specialmente le nuove generazioni che in gran parte ignorano i fatti accaduti nel secolo passato. La lettura del libro “Lo stupro di nanchino” di Iris Chang ci ha colpito  profondamente ed in seguito  e’ scaturita la canzone “Ragazza di Nanchino” che dedichiamo a tutte le donne  cinesi vittime degli orrori perpetrati dall’esercito giapponese a Nanchino.

Il brano avrà come ospite Pauline Fazzioli, arpista di origine cinese che suonerà il brano e che ha deciso di partecipare al progetto sensibile alla tematica e agli eventi a cui la band si è ispirata.